15/11/09

Invisible

28/10/09

Heath Ledger

Ebbene si: Abbiamo perso un grande attore.
Ho visto quel capolavoro di "Parnassus" e devo dire che nel giro di pochi minuti ha scalato la classifica dei miei film preferiti posizionandosi ai primi posti.
Sono uscita dalla sala con un misto di gioia e tristezza.. gioia perchè il film è una vera festa per gli occhi.. tristezza perchè ripensando a Heath Ledger mi si è stretto il cuore.

Il film in sé è geniale, ma è Ledger quello che lo anima.


25/10/09

Mediocrità




Conviene così tanto vivere nella mediocrità?
Non so voi ma io questa parola non la sopporto e non l'ho mai sopportata.

04/10/09

Nella pioggia


video


Nascosti nella sera

partono treni a ogni ora
partono ma
non partiamo noi
gli ombrelli sbocciano agli angoli
e appesi
voliamo anche noi.

01/09/09

Impressioni di Settembre

video


No cosa sono adesso non lo so
sono un uomo
un uomo in cerca di se stesso
No cosa sono adesso non lo so
sono solo
solo il suono del mio passo
e in tanto il sole
tra la nebbia filtra già
il giorno
come sempre
sarà

20/08/09

Such a rush



Such a rush to do nothing at all
Such a fuss to do nothing at all
Such a rush to do nothing at all

Such a rush to get nowhere at all
Such a fuss to do nothing at all
Such a rush

17/08/09

Vertigini



"Non è facile guardare
in faccia la trasformazione
è il mio corpo che cambia
nella forma e nel colore
è in trasformazione".

Si, sto invecchiando... anche se poco e molto lentamente sento che sto perdendo qualcosa e sto raccogliendo qualcos'altro. Mi piacerebbe dare la colpa al caldo, all'estate, ma sarebbe da stupidi.
Tre giorni fa mi è venuto il torcicollo... il torcicollo! io pensavo di esserne immune dal momento che non l'ho mai avuto e invece eccolo qui. Anche se ho sentito il momento esatto in cui è arrivato mi ha sorpresa lo stesso.
Quel vigliacco però non mi ha impedito di andare a guardare i fuochi d'artificio in spiaggia, di sentire la sabbia fresca sotto i piedi e l'acqua calda del mare.
A fine serata ero soddisfatta e devo dire che anche il codardo stava in spendida forma, spalleggiato dall'umidità che ha inzuppato persino gli asciugamani.
Ma tutto ciò non mi ha fermata dal passare un ferragosto al mare, il giorno dopo, e dal passeggiare nel centro di Calasetta dopo una cena in pizzeria.
Quello che mi ha bloccata è stato il giorno dopo ancora.
Si è presentata l'amichetta del verme, mentre pranzavo, e mi ha detto: "Hai finito di cazzeggiare allegramente come se non avessi problemi??!" e mentre ero intenta ad ascoltarla mi ha mandato un paio di "trilli" (come quelli di Msn) per essere sicura che non ignorassi anche lei.


"La vertigine non è paura di cadere ma voglia di volare".

La mia non è stata paura di cadere, visto che ero comodamente seduta a tavola, per qualche secondo ho avuto il terrore di non sapere cosa fare, di non sapere come controllare quella pressione nella testa e i miei occhi che vedevano tutto vibrare.
Lì ho capito che dovevo fare qualcosa: riposarmi.