28/04/09

Istantanee


C'è un detto sardo che rappresenta alla perfezione la mia giornata di ieri: "A candu troppu a candu nudda" (a volte c'è troppo e a volte non c'è nulla). Ieri c'era troppo.
A volte tutto quel troppo tu neanche lo immaginavi, così, tutto insieme. Non sei preparato. Tutto quel troppo ti da un sacco da pensare e devi essere abile a fare un'istantanea e a tenere bene in mente tutte quelle immagini che ti scorrono veloci una dopo l'altra e che ti emozionano.. perchè bisogna cercare di capire e dare un senso alle cose.
Un sogno, un cortometraggio animato, un film, una poesia.. tutti sembravano perfettamente collegati tra loro. Ho avuto come la sensazione che si fossero messi d'accordo per comunicarmi la stessa identica cosa, anche se il mezzo era diverso.

Che cosa?

Che finalmente te l'ho detto che sei stata l'unica per me. L'unica. Anche se in un sogno, te l'ho detto che ti tengo stretta con orgoglio nella mia vita e che sei uno di quei mattoncini che sono alla base del mio essere. Ti ho osservata e da te ho preso tutto il bene che ho visto, anche quando eri distratta.
Non lascerò che i ricordi vengano sommersi, dimenticati. Mi impegnerò per costruire un piano nuovo, nella mia casa, ogni volta che l'acqua cercherà di raggiungerli. Perchè
è il Cuore la Capitale della Mente,
e la Mente è un unico Stato.
Il Cuore e la Mente insieme fanno
un unico Continente.

2 commenti:

Il verduraio ha detto...

Che meraviglia!

:-)

Claudia ha detto...

:) hug.