23/07/09

L'universo è rotondo



"Quando Seme lasciò il mondoSeme, in realtà non lo lasciò. Come può qualcuno lasciare se stesso? E quale dei due era il Seme che conosciamo? Se ne andarono uno di qua e l'altro di là, o forse uno di là e l'altro di qua, giacchè erano la stessa cosa, e non faceva differenza da che parte andassero, perchè erano Seme. E davvero erano due, o solo uno? E poi qua o là nell'universo è la stessa cosa, perchè l'universo è rotondo, e da qualunque parte si vada, si va da qualunque parte."
(Roberto Piumini)

E' vero che quando si lascia qualcosa o qualcuno si perde inevitabilmente un po di noi, ma è vero anche che a volte mentre si è impegnati a seminare in un nuovo terreno capita di incontrare nuove persone o di rivedere quelle che pensavi di aver perso. Le guardi negli occhi mentre parli o mentre parlano e vedi qualcosa.. altre volte invece non ci vedi nulla, ti limiti ad ascoltare.

"Non trovare gli occhi di qualcuno può cambiare il corso delle cose."
(Loredana Fiorletta)

Si, dicevo che ci sono persone che basta guardarle negli occhi per tornare a casa. Non si sa come accada, accade e basta. E così quel poco di noi che credevamo di aver perso lo ritroviamo in un'altra casa, che è come casa nostra. Con questo non significa che tutte le case sono uguali, assolutamente no! Siamo noi che non lasciamo mai noi stessi, la nostra casa, e tutte le persone che ci sono entrate, che hanno lasciato il loro profumo e che sono andate via oppure che aspettano lì e ci sono da sempre. Ce le portiamo sempre dietro, a volte senza neanche rendercene conto diciamo qualcosa o facciamo delle scelte che sono una conseguenza di quello che abbiamo trovato in quelle case. Segnali impercettibili.
Capita anche di doversi spostare molto lontano, per forza, in questi casi non bisogna lasciarsi prendere dal panico. C'è sempre qualcuno che si prenderà cura della nostra casa, senza dimenticarci e senza farsi prendere dalla sindrome del "giocattolo vecchio abbandonato in un angolo".

Non lo so neanche io cosa volevo dire con questo post. Una persona mi ha fatto pensare alla lontananza forzata, alla malinconia per le cose perse e all'entusiasmo per quelle nuove. Una bilancia che a volte pende da una parte e altre volte dall'altra.
Caro Paolo, ci sono persone dalle quali è impossibile separarsi, il corpo ha una memoria indelebile, e ogni volte che le rivedrai sarà come tornare a casa.

6 commenti:

Ladoratrice ha detto...

SIGH.

Paolo ha detto...

Bellissime parole Cla...davvero...è una risposta bellissima ai miei pensieri, che mi fa riflettere molto...grazie davvero :)

besos sorellona :*

Claudia ha detto...

HUG.

Claudia ha detto...

Prego fratellino :) :*

Il verduraio ha detto...

Questo sì che è un antidoto all'anaffettività!!!!

Grazie Cla, mi hai scaldato il cuore!

:-)

Claudia ha detto...

Grazie a te :)
Hug.